I POP NOTES de La massaia contemporanea

IMG_4721

Finito il lavoro nelle scuole, che mi ha portata a giro per la Toscana in moltissime scuole primarie a lavorare con i bambini sull’educazione al consumo (per la coop. Mèta), mi sono ritrovata con un po’ di fogli e fotocopie inutilizzati che, uniti a quelli che avevo già a casa e che solitamente taglio per farne foglietti volanti su cui appuntarmi idee e dati che altrimenti rimarrebbero altrettanto volanti, hanno costituito una notevole risma.

Questa volta, invece di lasciarli così ho deciso di farci dei piccoli quaderni per appunti; il tipo di appunti che si prendono al telefono corredandoli con disegnini e ghirigori mentre si ascolta il nostro interlocutore (chissà se guardando i ghirigori si può capire se l’interlocutore era simpatico o antipatico…). E così sono nati i POP NOTES. Ennesimo tentativo di mettere in ordine la scrivania che non ho. E ho detto tutto.

IMG_4748

Se volete cimentarvi in imprese di riciclo simili, ecco cosa ho usato io:

  • fogli di carta A4 di riciclo

con almeno una faccia bianca, libera; andranno benissimo anche tutti quei fogli che ci arrivano per posta a corredo di bollette, estratti conto ecc… e che non contengono dati sensibili; ma anche vecchie fotocopie o volantini.

  • spillatrice

  • nastri adesivi colorati, nastro adesivo di carta, colla stick

  • e tutto ciò che possono suggerire fantasia ed estro

    ritagli di giornali e riviste, timbri assortiti, adesivi, pennarelli e matite ecc…

    Dopo aver tagliato la carta del formato che preferite (io la metà del foglio A4), riuniteli in piccole risme da 12-15 fogli (o quanti vi permetterà di pinzarne la vostra spillatrice) e poi decoratene la “copertina” e il retro come più vi piace.

Ecco alcuni di quelli che ho realizzato:

IMG_4724

IMG_4734

IMG_4733

IMG_4735

IMG_4723

IMG_4722

IMG_4736

IMG_4737

Economia, riciclo e fantasia! Handmade for Christmas

un particolare della bellissima tavola natalizia di mia sorella
un particolare della bellissima tavola natalizia di mia sorella

Tra guarnizioni del caffè, sacchetti per aspirapolvere e “vanella” come se piovesse, a Natale – quando i soldi sono pochi e la manualità sufficiente – la massaia contemporanea i regali li fa a mano. Ma non immaginatemi come un elfo felice tra canti natalizi e sorrisi smaglianti; ho imprecato non poco , fatto e disfatto, buttato all’aria e ridotto la casa un letamaio. Alla fine però ce l’ho fatta. Di seguito immagini e descrizioni.

Ma prima gli immancabili propositi per l’anno nuovo:

  1. sistemare la cantina

  2. avere abbastanza soldi a dicembre per comprarli, i regali.

Prodotti al burro di karité
Prodotti al burro di karité

Burro di Karité e olio di mandorla (biologici) da portare sempre con sé, per labbra sorridenti e pronte a baciare.

I baci non durano; saper cucinare sì!” George Meredith, La prova di Richard Feverel, 1859

Per la versione mani/corpo: burro di karité, olio di

mandorla e olio degli Esseni.

IMG_4723

Li ho confezionati infilandoli nelle palline di plastica trasparenti per addobbare l’albero

che si comprano nei negozi di bricolage e fai da te.

flower power
“Flower Power” il bracciale per mia sorella
Paris mon amour spilla per mia nipote
“Paris mon amour” spilla per mia nipote
Olimpionica la collana per la mamma
“Olimpionica” la collana per la mamma

Questo caffè è una ciofeca” Totò

Collana, bracciale e spilla fatti con guarnizioni per moka, strisce di jersey e applicazioni varie.

Li ho confezionati applicandoli su delle sagome ritagliate su cartoncino. 

Amplificatore per i-phone ricavato da un rotolo di carta igienica: speriamo non faccia c…
Amplificatore per i-phone (per mia nipote) ricavato da un rotolo di carta igienica: speriamo non faccia c…

L’amplificatore per i-phon ricavato da un rotolo di carta igienica e rivestito di stoffa.

I giovani d’oggi sono una generazione di sfigati: mangiano male, scopano male, si drogano male e ascoltano musica di merda, e anche quella la ascoltano male. Nei loro iPhone.

Fabio Volo, La strada verso casa, 2013 Il proposito (appena infranto) del 2013 diventa un nuovo proposito per il 2014: NON CITARE MAI FABIO VOLO.

Vasetti di Vanella
Vasetti di Vanella

La “Vanella” ovvero la versione biologica, sana, equa e solidale della nutella. Più precisamente una crema spalmabile alla nocciola. La ricetta la trovate a questo link

https://lamassaiacontemporanea.wordpress.com/2013/12/30/la-vanella/

Vasetti di Vanella confezionati sacchetti per aspirapolvere
Vasetti di Vanella confezionati sacchetti per aspirapolvere

Per confezionare i barattoli ho usato pezzetti di stoffe colorate fermati con elastici e sacchetti dell’aspirapolvere per l’incarto. E qui, è necessaria una postilla:

i sacchetti per l’aspirapolvere ovviamente non li ho comprati appositamente. Ho semplicemente trovato il modo di riciclare la paccata di sacchetti che nel tempo ho acquistato sbagliando il formato; ogni volta che devo comprare i ricambi, mi segno su un foglio il modello dell’aspirapolvere ma immancabilmente lascio l’appunto a casa e allora mi improvviso veggente, mi concentro per visualizzare il modello e la marca e pesco nel mare delle confezioni sperando nella mia buona stella. Ma lei è sempre occupata a fare altro evidentemente e io torno a casa con i sacchetti sbagliati accrescendo la mia collezione (da far invidia a un rivenditore Hoover).