Biscotti gluten free alla pasta di nocciole

IMG_9670

Questi biscotti nascono dalla necessità e dalla voglia di usare il burro di nocciole che ho fatto nel tentativo (fallito) di fare la crema di nocciole. La cosa è semplicissima, si tratta di frullare delle nocciole pelate e tostate fino a far fuoriuscire dal frutto, l’olio che contiene naturalmente. Ciò che è necessario per arrivare ad una consistenza liscia e facilmente spalmabile è un frullatore potente (almeno 800W); il mio non lo è abbastanza e, per non rischiare di fonderlo, mi devo fermare ad una consistenza molto densa, simile alla pasta di mandorle, ma senza zucchero.

Per il burro di nocciole:

  • nocciole spellate e tostate (la quantità che desiderate)

  • un pizzico di sale

  • 1-2 cucchiai di olio di sesamo 

Metti nel frullatore le nocciole e inizia a frullare (prima a intermittenza e poi continuativamente) fino ad ottenere una farina. Aggiungi un pizzico di sale e continua a frullare e vedrai che la farina di nocciole inizierà a rilasciare la parte grassa. Se vedi che il frullatore si surriscalda interrompi per qualche secondo, e aggiungi l’olio di sesamo per facilitargli il compito.

Se il tuo frullatore è potente potrai spingerti oltre e ottenere la crema di nocciole (che potrai dolcificare a piacere) usandola invece che per i biscotti, per spalmarla sul pane o su una fetta biscottata: come base per la marmellata, è buonissima!

IMG_9772

Per i biscotti:

  • 100gr di pasta di nocciole

  • 100gr di farina di riso

  • 2 cucchiai di zucchero di canna chiaro (io l’ho frullato un po’ affinché non rendesse troppo granuloso l’impasto dei biscotti

  • 1 uovo

Unisci la pasta di nocciole, la farina di riso e lo zucchero in una ciotola e inizia ad impastare,

IMG_9773

poi aggiungi l’uovo intero sbattuto e impasta nuovamente fino ad ottenere un panetto liscio, simile a quello della pasta frolla.

IMG_9774

Rivesti una teglia o la placca del forno con della carta da forno e inizia a formare i biscotti partendo prima con una pallina per poi schiacciarla un po’, come si fa con le polpette.

IMG_9775

IMG_9662

Scalda il forno a 170° e cuoci i biscotti 10-12 minuti per lato. Se a fine cottura risultassero ancora umidi all’interno prosegui la cottura per un altro paio di minuti, ma potrebbe essere sufficiente lasciarli raffreddare all’interno del forno una volta spento.

IMG_9664

Risulteranno dei biscotti poco dolci ma dall’intenso aroma di nocciola.

ECE45975-34C1-45F0-935B-0987D8878701

Sostituendo la farina di riso con quella di grano saraceno ho provato a realizzare delle crostatine e il risultato è stato davvero ottimo!

La VANELLA, crema spalmabile alla nocciola

La Vanella, crema spalmabile alla nocciola.
La Vanella, crema spalmabile alla nocciola.

Ingredienti:

100 gr. di farina di nocciole oppure nocciole intere sgusciate, tostate e senza pellicina *

100 gr. di cioccolato fondente *

100 gr. di zucchero di canna grezzo *

25 gr. di olio e.v.o. *

150 gr. di latte di soia *

Sterilizzare i barattoli (sistemarli in una grande pentola, riempirla di acqua fredda e metterla sul fuoco fino all’ebollizione. Lasciar bollire i barattoli qualche minuto poi metterli a scolare su un canovaccio pulito)

Rompere a pezzetti il cioccolato e scioglierlo a bagnomaria con metà dell’olio; scaldare il latte e farci sciogliere lo zucchero; unire la farina di nocciole, il cioccolato fuso e poi il restante olio. Far cuocere il tutto finché la crema non si sarà addensata (tener presente che una volta raffreddata sarà ancora più densa, quindi regolarsi di conseguenza).

Se non avete a disposizione farina di nocciole già pronta, o nocciole già tostate potete procedere così: per tostarle e togliere facilmente le pellicine metterle in forno per circa 10 minuti a 100°, toglierle e sfregarne una manciata rapidamente tra le mani. Metterle poi nel frullatore e tritarle più finemente possibile.

Mettere tutto sul fuoco in un tegame dopo aver frullato e cuocere aspettando di raggiungere una consistenza cremosa. (usando le nocciole dell’anno prima, il profumo sarà molto più intenso)

*ingredienti biologici