Friselle del primo maggio

IMG_6966

Oggi è il primo maggio, festa dei lavoratori. Non voglio dilungarmi in considerazioni che altri possono fare molto meglio di me. Mi limiterò a citare l’articolo 36 della costituzione italiana:

il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso, sufficiente a assicurare a se’ e alla famiglia un’esistenza libera e dignitosa.

Oggi è il primo maggio, festa dei lavoratori e se non voglio farmi andare di traverso i festeggiamenti è meglio che pensi al cibo e non alla costituzione – rispondendo in pieno ahimè, alla più banale strategia di distrazione di massa.
Per tradizione oggi si mangiano i baccelli e io, che tradizionalista non lo sono molto (pensate solo che il mio pranzo di Pasqua è stato a base di pancake) mi sono ritrovata con i baccelli nel frigo e non ho potuto esimermi dal rispettare l’usanza. Dando persino un tocco di patriottico colore (!!!)

Friselle con pomodorini, baccelli e formaggio:
Bagnate le friselle con un po’ di acqua leggermente salata e olio. Tagliare a pezzetti dei pomodori ciliegini e un po’ di sedano, sbriciolare del formaggio baccellone e unire delle fave lasciandole intere se sono piccole o tagliandole a pezzetti se sono grandi. Unire tutto e condire con olio, sale e pepe. Mettere il composto sopra le friselle e servire.

20140501-154401.jpg

 

Annunci

Pesto piselli e baccelli!

IMG_6291

Lo so che il titolo può far pensare ad un’azione bellica nei confronti del maschio ma in realtà si tratta di una ricetta buonissima che all’uomo (almeno al mio) non fa che piacere!

L’ho trovata in rete e con le dovute modifiche ve la ripropongo; è facile e buonissima…ma sbrigatevi che il tempo dei baccelli finisce presto: dura molto meno del “tempo delle mele” ma per fortuna torna ogni anno, invece noi, Sophie Marceau compresa, il tempo delle mele lo viviamo una volta sola – e per quanto mi riguarda, basta e avanza!

Il pesto di fave e piselli si abbina col formaggio, che deve essere compatto ma fresco e non troppo saporito: primo sale, pecorino molto fresco o formaggio baccellone (che in pratica è un primo sale).

IMG_6246

 

 

500 gr di baccelli

500 gr di piselli freschi

(una volta sgranati sia piselli che fave, il tutto pesava 270 gr)

1 scalogno

sale e pepe

olio e.v.o.*

formaggio baccellone

Dopo aver sgranato i baccelli e i piselli (e aver resistito alla tentazione di mangiarseli tutti così!) lessarli. Intanto in una padella far soffriggere lo scalogno tagliato a fettine senza seccarlo. Scolare i legumi lasciando da parte un po’ d’acqua di cottura e farli saltare in padella con lo scalogno aggiungendo sale e pepe secondo il gusto. Una volta insaporiti lasciarli intiepidire e poi passarli nel mixer con un po’ di liquido e di olio crudo. Stendere il composto su un piatto da portata e sistemarci sopra tanti pezzettini di formaggio…come un gregge di pecorelle al pascolo! E’ ottimo come antipasto o per un aperitivo (in alternativa potete comporre dei piccoli crostini).

IMG_6238