Budino al cioccolato, calore assicurato

Ancora oggi, 11 marzo, l’inverno non accenna ad uscire di scena. Dopo la neve, la pioggia torrenziale e le temperature destinate, pare, a scendere nuovamente.

E allora sai che si fa? Si prepara una cosa golosa, che scalda il corpo e rallegra la mente. Pochissimi minuti, un frullatore e torna il buonumore.

Ingredienti:

2/3 avocados piccoli (io quelli di “Sicilia Avocado” che sono bio e viaggiano meno di quelli sudamericani)

1 cucchiaio di cacao amaro bio

50 gr di cioccolato fondente 70%

sciroppo d’acero o d’agave bio q.b secondo i gusti

1 tazzina di caffè o di latte vegetale

nocciole intere per guarnire

Far sciogliere a bagnomaria il cioccolato. Sbucciare e tagliare a pezzetti gli avocados e inserirli nel frullatore insieme a tutti gli altri ingredienti. Frullare fino ad ottenere una crema morbida e assaggiare per capire se sufficientemente dolce – eventualmente aggiungere altro sciroppo. Versare in coppette o bicchierini non troppo grandi, è un dolce al cucchiaio piuttosto sostanzioso piacevole da mangiare più spesso in piccole dosi. Come ha detto un amico oggi: “ora basta ma tra mezz’ora ne voglio un altro”.

Guarnire con del cioccolato fondente grattugiato e una nocciola intera.

E sperare comunque che la primavera arrivi presto perché per quanto sia buono il budino niente è più bello del sole e del teporino!

Tartare di salmone e avocado alla nostalgia messicana

Tulum- Messico
Tulum- Messico

Per cena, orata al forno con patate…

E nell’attesa? Un aperitivo!

 IMG_5610

Stappo una bottiglia di bianco fermo “Cento passi” di Libera Terra, tiro fuori le mandorle che ho tostato qualche giorno fa, faccio ammorbidire un po’ di burro (un burro artigianale, biologico che ha un sapore così intenso da sembrare quasi un formaggio – in effetti lo è), taglio dei bocconcini di pane e preparo una tartare di salmone e avocado.

Sarà che la memoria in questi giorni corre spesso al marzo di un anno fa, al Messico, alla sua luce e alla luna di miele, ma quando al supermercato ho visto l’avocado e il lime, non ho resistito; anche perché, per miracolo, gli avocados erano maturi e non duri come al solito. Poi al banco del pesce c’era del salmone già preparato per la tartare e così…

IMG_5609Tagliare a dadini mezzo avocado; per il condimento emulsionare olio e.v.o.*, gomasio*, succo di un lime e due cucchiaini di tequila. Unire il salmone all’avocado e condire; far riposare per circa 15 minuti. Servire in coppette dopo averne bagnato il bordo con uno spicchio di lime per poi passarlo nei semi di sesamo tostati (come si fa per le coppe di cocktails margaritas con il sale) e decorato con una fetta di lime.

A questo punto servire il tutto godendone a pieno, far consumare con calma la candela che avrete acceso e poi passare alla cena!

Orate al forno con patate
Orate al forno con patate

IMG_5618